lunedì 2 settembre 2013

Vino al vino, pane al pane si poteva andare a... prenderlo


Intervento last-minute sugli inconvenienti di essere pigri in un mondo che pigro non è




Avevo promesso le melanzane, ma non ho detto solo le melanzane.

Ieri era domenica, pioveva, ma una pioggia estiva che sono sempre più intense di quelle invernali, forse perché sono inaspettate.
Senza andare a capire se poi è vero che d’estate cade più acqua o meno una certezza esiste, quando piove non si esce.
Era domenica e non avevo pane. Come fare?
Niente di più semplice. Non molto tempo fa avevo preparato una cena e avevo optato per un pane ai pomodori secchi. Più volte l’ho rifatto e sempre come salvatore della tavola.
Questo pane non lo so se è proprio pane - La ricetta l’ho intravista in TV in una trasmissione del buon Jamie Oliver (che figlio bello è vero che vuoi cucinare tutto in 15 minuti, ma non puoi mettere creme ovunque. Poi alla fine tutto saprà di tutto) - mi è sembrata interessante e ho voluto provarla, lui l’ha preparata con un mixer io ho scelto di fare tutto a coltello.
Perché forse non è un pane. Perché non lievita e non va in forno. Ma è buono come il pane. 

Pane all'origano

Pane in padella saporito




Ingredienti per una padella da 28 cm (3/4 persone)


-          200 gr. di farina istantanea (sostituibile con 195 gr. di farina e 5 gr. di lievito istantaneo)

-          1 cucchiaino di sale

-          100 ml di acqua

-          3 cucchiai di olio

-          100 gr. di pomodori secchi (non di più)

-          Basilico spezzettato 

     Mettete tutto insieme in ciotola, impastate bene. Non appena l’impasto sarò compatto ed elastico è pronto.
Prendete una padella (senza aggiunta di grassi) e allargate grossolanamente l’impasto fino a ricoprire tutta la superficie – lo  spessore sarà circa di un centimetro e mezzo. 
Fuoco medio. Quando sarà dorata tramite un piatto giratela per far cuocere la parte cruda. 
La cottura durerà intorno ai 10 minuti.
 
Oltre alla versione con i pomodori secchi e basilico ho provato anche quelle all’origano e alle olive taggiasco. Ognuna ha le sue belle caratteristiche e vale la pena provarle.

In 15 minuti avrete il pane caldo e croccante e la pioggia non farà più paura, e potrete essere pigri.
Non è adatto per l'imbottitura, magari una fetta di prosciutto sopra male non ci sta (anzi), ma il suo compito è quello di accompagnare un secondo, senza preferenze dalle verdure alla carne. La differenza sta nell'aromatizzazione.